Home Berichte Aktuelle Artikel La nostra gita a Salerno

La nostra gita a Salerno

Dal 21 al 28 settembre 2019 noi, gli studenti d’italiano delle classi 7AB, abbiamo trascorso una settimana linguistica a Salerno, accompagnati dalla nostra divertente e cara professoressa Anita Čajčmann. Già il viaggio di andata è stato particolare, perché abbiamo preso il treno notturno da Klagenfurt a Roma, dove durante una sosta di circa tre ore abbiamo fatto un piccolo giro per ammirare la chiesa Santa Maria degli Angeli.

Arrivati a Salerno siamo subito stati accompagnati fino agli appartamenti delle nostre famiglie ospitanti. La prima sera potevamo assistere alla festa più importante di Salerno, la processione di San Matteo. La domenica invece abbiamo fatto un’escursione sul Vesuvio e a Pompei, due mete molto interessanti.

Da lunedì a venerdì mattina abbiamo frequentato un corso d’italiano all’Accademia Italiana. Con la nostra insegnante Rachele abbiamo migliorato il nostro italiano in vari modi molto divertenti. Durante il pomeriggio invece abbiamo visitato sempre qualche sito in zona, tra cui Salerno con il centro storico, la cattedrale e il Giardino della Minerva, la Costiera Amalfitana con una visita ad Amalfi e il museo della carta e anche Paestum con le tracce della Magna Grecia. Certamente non mancavano dei giri per diverse bellissime chiese e il panorama mozzafiato sul mare con temperature estive. L’ultimo giorno in classe Rachele ci ha dato spontaneamente la possibilità di assistere alla manifestazione di “Fridays for future” con la partecipazione di tutte le scuole superiori di Salerno e tutta la Costiera Amalfitana. Anche questa è stata un’esperienza indimenticabile.

Sabato siamo partiti già alle sei di mattina per avere abbastanza tempo per scoprire le bellezze della città eterna di Roma. Cominciando con la basilica Santa Maria Maggiore siamo passati al Colosseo e abbiamo percorso la Via dei Fori Imperiali fino ad arrivare alla piazza Campo dei Fiori con il suo vivacissimo mercato pieno di aromi. La pausa pranzo ci ha permesso poi di scoprire i dintorni della Piazza Navona. Dopo questa sosta il nostro giro a piedi è continuato per vedere tra l’altro il Panteon, la Fontana di Trevi e tantissimi negozi eleganti lungo la Via Condotti. Impressionati da tantissimi turisti siamo saliti sulle scalinate di Piazza Spagna fino alla Trinità dei Monti. L’ultima sosta a Roma nella chiesa di Santa Maria della Vittoria ci ha permesso di riposarci un po’ sui banchi di questa chiesa barocca per ammirare un altro capolavoro di Bernini, cioè la statua della Santa Teresa d’Ávila. Dopodiché siamo risaliti di nuovo sul treno notturno per tornare a casa stanchissimi ma contenti.

Secondo noi questa gita, ma anche stare in una famiglia italiana, è stata un’esperienza unica e molto interessante. Oltre a ciò abbiamo arricchito il nostro patrimonio linguistico divertendoci con la pronuncia tipica per il Sud d’Italia.

Elena Slamanig, 7A

Home Berichte Aktuelle Artikel La nostra gita a Salerno